Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 1

Italo Cescon

Italo Cescon - Mezzopiano Valpolicella Ripasso DOC 2017

Italo Cescon - Mezzopiano Valpolicella Ripasso DOC 2017

Prezzo di listino CHF 17.60
Prezzo di listino Prezzo scontato CHF 17.60
-Liquid error (snippets/price line 86): divided by 0% OFF Esaurito
Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al check-out.

Colore rubino scuro intenso, profumi eleganti e speziati, gusto avvolgente, pieno, persistente ed estremamente armonioso. Maturazione per tre mesi in tonneaux e sei mesi in botti di media capacità di Rovere di Slavonia. Affinamento di minimo tre mesi in bottiglia. Consigliato con selvaggina di piuma, formaggi fermentati e stagionati.

Vinificazione

la pigiatura e la diraspatura avvengono prima della fermentazione a temperatura controllata di 22/28° C, con 10 giorni di macerazione sui lieviti. La seconda fermentazione è sulle vinacce dell' Amarone, dopodichè avviene la fermentazione malolattica completa.

Affinamento

9 mesi in botti di Slavonia, 3 months in tonneaux nuove.

Produttore

Era il 1954, quando Italo Cescon, conclusa la leva militare, decise di seguire la strada intrapresa da suo nonno Domenico, produttore vitivinicolo nelle terre del Raboso del Piave. Di lì a poco, esattamente nel 1957, nacque la cantina “Italo Cescon”, fin da subito dedita alla produzione di vino in bottiglia, soprattutto destinato alla vendita presso osterie e ristoranti.

Queste le origini, di una cantina che, nel territorio del comune di Ormelle, a circa trenta chilometri da Treviso, è oggi un’impresa estesa su una superficie vitata di 115 ettari. Il nome è rimasto quello di “Italo Cescon”, ma a guidare l’impresa sono adesso i figli dello stesso Italo, Gloria, Graziella e Domenico, moderni interpreti di antiche tradizioni.

L’azienda, che può contare su sei distinte tenute rientranti nelle denominazioni di Piave, Friuli e Valdobbiadene, segue la stessa filosofia impostata oltre cinquant’anni fa, che esalta il valore del tempo, della cura e del lavoro, e rispetta la terra, la natura e la genuinità. In terreni particolarmente vocati alla coltivazione della vite, le piante sono allevate salvaguardando il più possibile ambiente ed ecosistema, e intervenendo il minimo indispensabile con mezzi meccanici, fisici e chimici. Tra i filari, i vitigni autoctoni e le varietà internazionali crescono fianco a fianco, per cui si incontrano grappoli di merlot, cabernet sauvignon, cabernet franc, marzemino, pinot nero, refosco e raboso del Piave, e ancora di glera, chardonnay, pinot grigio, pinot bianco, friulano, verduzzo trevigiano, sauvignon, riesling e manzoni bianco. Uve che in cantina sono lavorate in maniera rigorosa e meticolosa, monitorando scrupolosamente ogni passaggio produttivo, dalla vinificazione all’invecchiamento, fino all’imbottigliamento e all’affinamento. 


Per gustarlo al meglio

Servire a 20° C.

Perfetto da bere con

Si abbina con successo a formaggi di media stagionatura, carni alla griglia,  cacciagione.

Visualizza dettagli completi